Gianmaria Ferrarese


Vai ai contenuti

L'arte della natura

Una chiave per interpretare le opere di Gianmaria Ferrarese il concetto di "metamorfosi". L'oggetto creato, che non ha necessariamente fini utilitaristici, la trasformazione -metmorfosi- delle materie prime grezze sotto molteplici aspetti quali forma, colore, composizione ecc., il tutto attraverso l'alchimia di processi che, coinvolgendo Terra, Acqua e Fuoco, richiamano le trasformazioni primordiali operate dalla natura.

E' significato profondo anche l'operare senza utensili particolari con le proprie mani e seguendo i dettami di una tecnologia antica, resa attuale dalla soddisfazione della riscoperta che avviene in un piccolo laboratorio tra le montagne, origine primigenia dei materiali utilizzati.

Se "raku" significa "piacere nelle forme ed armonia nelle piccole cose", Ferrarese lo arricchisce con una ricerca, propria della sua natura di tecnico che lo spinge a voler guidare con la sperimentazione il miracolo di nuove forme, modi di cottura e sfumature di colori attraverso continue sperimentazioni con ogni tipo di terre, ossidi e smalti.


Torna ai contenuti | Torna al menu